Poesie di Ale

Vento di montagna

21 Ott , 2008  

Solo il vento a farmi compagnia.
Non sono solo!

Mi sono arrampicato fin quassù, ferendomi stremandomi, per ritrovarlo…
il silenzio.

Annaspo l’arrivo, non credo che vorrò reggermi ancora a questa aspra roccia.

“Lasciarsi andare, cadere di spalle.
Abbandonarsi per un’ultima volta e giù, sempre più veloce, in un’ultima  silenziosa preghiera.
Scorro la distanza accarezzato dal vento che accoglierà il mio ultimo  respiro.
Il mio respiro è vento. Leggero vola, sorvola, è parte del vento.
Ora il corpo non serve più, lo abbandono e permetto che si distrugga”.

La mia mano si chiude e non mi permette di volare.
Stringe la tagliente pietra, i miei muscoli si tendono.

Ora mi alzo…sono in vetta.

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  


Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: