Il mondo secondo me

Stage in azienda

5 Ott , 2007  

Mi sveglio presto questa mattina perchè la barba incolta inizia ad infastidirmi. Mi alzo, doccia barba, colazione e pronto per uscire per un’altra giornata di stage in azienda.

Ore 08:20 Arrivo prima di tutti, apro l’ufficio accendo i computer e vado alla ricerca dei permessi/certificati medici nella buchetta delle lettere situata vicino alle macchinette del caffè e la macchinetta degli sfizi (dolci etc. etc.).

Ore 8:30 sono operativo! Inizia un’altra adrenalinica giornata di lavoro e business. L’adrenalina è a mille e i neuroni sono pronti al via per catturare qualunque input li colpisca.

Problema:

Hei ragazzi ma sono le 11:30 e non abbiamop ancora combinato nulla…. Le mie richieste di carichi di lavoro sono ricambiate con:” Non ho nulla da farti fare”.

  • Studente, laureando, 26 anni disponibile al massimo impegno cerca incudine da lanciare al capo truffatore! No perditempo!!

Ma cosa sta succedendo qua?! Sono le 11:30 e sto tranquillamente postando sul mio blog completamente indisturbato. Certo se avessi i libri necessari per preparare l’ultimo esame starei studiando ma il fabbricante di libri è  in ritardo, quindi.. Cazzeggio!!

Ma lo stage non è formazione?

Il periodo di stage, lo vedo come un rapporto dove io mi impegno a lavorare e imparare anche per 24 ore al giorno e l’azienda si impegna a farmi lavorare, ma se di lavoro non c’è? I veneti non scaldano le sedie…:-(

Soluzione:

Avvisato il mio capo in mail ma la risposta non è ancora pervenuta.

Sintesi:

  1. Stato d’animo: Incazzato nero e abbattuto;
  2. Stato fisico: Più che suff. grazie ad Aldo e alle corse assieme;
  3. Stato pecuniario: Mi sono mangiato fuori tutto ma credo nella Provvidenza. Scarpa con un buco e quando piove entra acqua;
  4. Status civile: Single, causa personalità troppo complessa e brutti eventi.

Conclusione:

Staremo a vedere.. La mia idea è di studiare a lavoro, prendere paga, laurearmi.

 I commenti a Voi.

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  


7 Commenti

  1. Bibi ha detto:

    gli stage dovrebbero servire a fornire una prima infarinatura lavorativa……..in effetti………
    ribellati e pretendi che ti facciano imparare qualcosa.

  2. @La Bibi è con me!!!

    Così si fa!

  3. lau ha detto:

    coraggio!fatti due risate con i miei fumetti dai!

  4. Bibi ha detto:

    la Bibi è con te al 200%…faccio parte di quella fetta di popolazione in via di estinzione che quando sta al alvoro ama lavorare e non perdere tempo o tirare fine giornata 😉

  5. Urca ragazzi grazie per il vostro preziosissimo conforto:-)

    @ La Bibi è con me! E mi piace come la pensa!!

    @ Ciao Lau! Ma che bei fumetti che posso leggere! Brava, continua così e se hai voglia di un bel caffè, vieni a trovarmi più spesso..

  6. Carli ha detto:

    Quel “credo nella provvidenza” mi ha fatto morire dal ridere…potevo!?! Dai Ale su su, se non ti fanno fare niente: mollali, laureati e trova qualcosa di meglio, ma sopratutto non permettere loro di abbattere il tuo entusiasmo!
    Quanto alla personalità troppo complessa…nessuno è troppo complesso per essere amato credo, semmai sarai troppo complesso per essere capito, ma tranquillo che non sei l’unico!

  7. @Carli:Ma dimmi tu come posso fare a meno dei tuoi consigli 🙂
    Oi miss come va a Venezia??

    PS: sabato c’è la Barcolana a Trieste… andiamo?

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: