Il mondo secondo me

Mi sono innamorato

20 Dic , 2007  

Ma di chi stiamo parlando? Google Docs.

Scommetto che molti di voi non sanno nemmeno di cosa sto parlando. Per dire la verità anche io fino a pochi giorni fa, non conoscevo questo strumento messo a disposizione dal Google Team.

Parlo dell’ applicativo che Google rende disponibile a chiunque abbia creato un account nel suo data base. Accedendovi, oltre alle mille possibility che Google ti da, c’è la possibilità di avere “tutto” il pacchetto office on-line, a gratis!!

Avete capito bene. Potete comperare un computer senza Sistema Operativo Microsoft, metterci dentro un software free ed in più, quando volete scrivere o fare un grafico oppure una presentazione, vi collegate a Google che grazie alla chat e al sistema Google Docs, vi da la possibilità di lavorare, lavorare anche con colleghi distanti chilometri, inquanto c’è la possibilità di condividere files.

Finito il documento, lo salvate sullo spazio che Google vi mette a disposizione oppure lo potete, con un click trasferire sul web come pagina html o ancora, potete postare il vostro articolo sul Personal Blog.

Per adesso ne sono entusiasta, inizierò a trasferire tutti i miei documenti nel web (attenti ai dati sensibili).

Mi raccomando, provate questo strumento e fatemi sapere se siamo innamorati della stessa “donna”.

Se volete darci un occhio, cliccate qui.

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  


4 Commenti

  1. MArco ha detto:

    Io lo uso da un paio d’anni ormai e forse più (questi gioielli infatti non li ha inventati google ma un’altra azienda, poi acquisita ) e siceramente trovo siano incredibili. La comodità è quella di avere i propri documenti in mobilità. Per esempio il mio curriculm. E’ una cosa fantastica aggiornarlo e poterlo mostrare in tempo reale, magari durante un colloquio!

  2. @Marco:Anche io ho messo dentro il mio curriculum!!

    Con questi sistemi, potenzialmente, per lavorare posso comperare un computer che regga una buona connessione e basta. Tutti i programmi li scarico gratuitamente da internet.

    Pensa, è una tecnologia presente da due anni e io me ne accorgo or ora. O sono io “tardo”( probabile ) o effettivamente non si è ancora diffusa. Forse perchè in Italia è ancora raro trovare reti libere per la città, o forse la cultura italiana è un po’ tradizionalista.

    Reti libere per abituare i giovani a questi sistemi, bisogna dare proprio ai ragazzi questi strumenti, per abituarli ad usarli. No a pagamento ma a gratis ( una specie di spacciatori di tecnologie ). Una persona che si è abituata ad una cosa, difficilmente cambierà prassi a meno che non vada a migliorare. Quindi, rendiamo disponibile in ogni città delle reti senza fili che consentano la connessione everywhere and anytime.

    Speriamo bene, per adesso ti faccio gli auguri di Buon Natale.

    Ciao gladiatore

  3. marco ha detto:

    Sul discorso tecnologico hai pienamente ragione. Pensa che, per comparazione, il governo spagnolo REGALA domini .es ai minori di 30 anni, per farci quello che vogliono.. Da cose come queste vedi la nostra gerontocrazia…

  4. @Marco: Che ne dici di far smuovere le acque? L’idea è una wireless in cento città aperta a tutti. Tanto, quanto vuoi che possa costare?

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: