Il mondo secondo me, Poesie di Ale

Ma chi sono veramente?

1 Nov , 2009  

Giusto un mese è passato da quando ho salutato i monti.

Sai, oggi li ho cercati. Non riuscivo proprio a vederli, i miei monti e i miei prati, proprio non riuscivo a vederli. Tra la pianura e questa nebbia che ogni tanto viene a trovarmi proprio mi è difficile raggiungere con lo sguardo i miei luoghi… allora, ho strappato un filo d’erba, l’ho posto nelle mie mani, l’ho spezzato in più parti e chiudendo gli occhi ho portato il mio pugno vicino al naso.

Eccovi qua montagne, ecco i miei prati e i miei boschi. Ora, camminando su questo soffice manto di foglie d’autunno, ora sono proprio nei miei posti. Sento gli alberi tutti intorno a me, seppur chiusi i miei occhi vedono prati,  vasti. Sento le rocce fra le mie mani e l’odore intenso del vento d’autunno che scorre come l’acqua dei miei torrenti fra gli altissimi pini. Ora sento le castagne cadere come pioggia e grandine e ogni tonfo è profumo. Sento le vostre voci e il vapore del brulè che mi sorride. Sento il silenzio, il sacro e immenso rumore del silenzio.

Oggi ho cercato le mie montagne, la mia terra. Le ho trovate proprio dentro di me.

Ale di caffebollenteintazzagrossa.it

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  



Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: