marketing

Laboratorio creativo di Ale

20 Set , 2010  

Poche settimane fa girovagando per Agordo, noto paesino veneto, headquarter di un’altrettanto nota azienda d’occhiali; passo per una viuzza e mi fermo davanti ad un locale. Dentro un artigiano (Paolo Ballis) del posto intento a scolpire su legno un meraviglioso paesaggio. Entro, lo osservo e lui con abili mosse scolpisce la sua fantasia. Incredibilmente affascinante!

Tutto colmo di trucioli si volta e mi saluta. Colgo subito l’occasione per rubargli qualche informazione e mi spiega brevemente che tutti hanno una dote. La sua, scolpire.

Un lavoro meraviglioso il poter scolpire le proprie fantasie e quindi materializzarle. Forse la parte più complicata del suo mestiere è la distribuzione… chi compra?

Colgo l’occasione per promuovere i testi di Mauro Corona noto arrampicatore, scultore e scrittore delle mie parti, utili a capire meglio cosa vuol dire scolpire il legno dalle nostre parti.

Torno a casa dalla mia gita con un tarlo in testa che mi porta subito nella cantina alla ricerca di legno e strumenti. Eccoli!

Proprio questi mi hanno tenuto compagnia per 3 giorni, nel mio “laboratorio creativo“. Colpo su colpo la mia fantasia prendeva forma poi si sformava per colpi di scalpello troppo forti e imprecisi allora era l’ora della lima e carta vetro.

Una pennellata di Olio di Lino ed ecco il prodotto finito!

Un cucchiaio.. molto grezzo.

Un giorno intero ho impiegato per fabbricarlo. Ho utilizzato un vecchio legno che usiamo per il caminetto. Era talmente duro che la sera non sentivo più le mani.

Il giorno dopo per l’entusiasmo e perché volevo regalare un cucchiaio ad una persona speciale, ho passato tutto il giorno nel “laboratorio creativo” e dopo un’ accurata selezione del legno e degli strumenti giusti, ecco cosa ne è venuto fuori. Uno splendido cucchiaio molto più “simmetrico”.

Speriamo che piaccia…

Un semplice cucchiaio che però nascondono un’infinità di ore di lavoro per scalpellare, limare, affilare, dipingere. Non oso immaginare le capacità/competenze che un vero falegname e decoratore deve avere per fare al meglio la propria  professione. Un lavoro estremamente creativo ma che richiede regole modalità e procedure ben precise oltre a tanta pratica e dedizione.

By  


Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: