marketing

IL TUO ROB: Return On Blog

20 Feb , 2008  

Debbie:

L’articolo di Tom Page afferma: “You have to be an exceptional expert at something that really matters” ossia devi essere un buon esperto di un tema che interessa. Nell’articolo sono usate delle vecchie ma utili frasi.

Il ROB serve per quotare qualcuno che ha qualcosa da dire di rilevante. Più l’argomento che il blogger intende trattare è rilevante, più il ROB della persona, aumenta. Certo il ROB può essere monetizzato. Es. Pago il blogger per partecipare ad un evento e dire la sua oppure qualche volta, qualcuno che ti segue da molto tempo e legge il tuo blog e ti vuole magari come suo consulente.

Ci sono poi tutta una serie di azioni che si “scatenano ” nel momento in cui il tuo ROB aumenta.

La prima cosa di cui potete accorgervi, è vedere i post del vostro blog scalare la SERP di Google.
Ne avrete come ritorno un migliore posizionamento del vostro blog e quindi del vostro brand.

Una delle più diffuse ragioni di bloggare è che le persone vogliono essere reperite anche in rete. Una persona scrive il tuo nome in Google e tu vuoi che a comparire nell’elenco ci sia nelle prime posizioni proprio il tuo nome.
Dalla tua, Tu vuoi controllare la tua identità in rete. Questo per le imprese è un risultato di Business.

Gestire bene il proprio ROB significa anche essere in grado di controllare cosa apparirà sullo schermo alle persone che cercano il tuo nome, il tuo brand in un motore di ricerca. Ricordiamoci che questo è quello che capita tutti i giorni dove le persone inseriscono il tuo nome o il nome del servizio, prodotto all’interno di un motore di ricerca con la speranza di trovare determinate informazioni.

Questo è un modo di lavorare che permette di far avere al “cliente potenziale” tutta una serie di informazioni che sicuramente te non troverebbe così fresche in un normale sito statico, informazioni che magari non apparirebbero sui risultati della ricerca con Google perchè Google ama i contenuti freschi. L’algoritmo di Google ama i blog e i loro post, se ben fatti.

Nina:

Esistono dei parametri da inserire e/o osservare nel blog?

Debbie:

Osservo se la gente lascia commenti. Ho una fissa per i commenti.
Guardo sempre il ranking del mio blog su Technocrati.com. Il mio punteggio sale e scende. Il mio blog è 42 esimo nella Advertising Age list. C’è un po’ di vanità qui. Io voglio che la gente veda il mio blog per un come Popular blog.

Uno strumento che adoro e che è completamente free è Google Analytics. Lo raccomando a tutti. Può essere installato facilmente su blog su www.TypePad.com o www.WordPress.com . E’ uno strumento di misura che vi da visivamente, da dove viene il vostro traffico, che browser usano i visitatori e da che giri hanno fatto prima di arrivare al tuo post. Es. se del tuo articolo se ne parla in un giornale, tu vedrai da Google Analytics chi ha letto l’articolo.

E’ uno strumento interessante che ti fa comprendere a cosa le persone sono veramente interessate e cosa leggono nel tuo blog e su che articoli ritornano. Capisci così quali sono i post più interessanti, post che tu puoi inserire nella colonna destra o sinistra del tuo blog sotto la voce: “I post più visti”.

Clicca qui per scaricare la guida su Google Analytics

Utilizzando le statistiche,dai agli utenti attenzione.

Goggle Analytics è lo strumento che io prediligo. Puoi vedere da che Paese vengono i tuoi utenti e quando ( time ) accedono al tuo blog.

Se ti rendi conto di avere visitatori in da il mondo allora è tempo di fare un viaggio in Cina e vedere se sei in grado di posizionarti anche li con il tuo blog.

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  


4 Commenti

  1. Bibi ha detto:

    io per ora sono ferma ai visitatori dai paesi scandinavi, USA, unione europea, svizzera e croazia. però utilizzo due diversi contatori, perchè sono un’amante dei raffronti e mi piace incrociare i dati dei due sistemi.
    quindi la cina per me può aspettare :))
    Bibi

  2. Bibi: Prima o poi ci trasferiremo tutti in Cina. Pensa, nei blog dei cinesi è normale ricevere per ogni post dai 200 ai 300 commenti al giorno. Robe da matti!!Cmq complimenti, hai un blog internazionale

  3. Bibi ha detto:

    sì va bè…….ma la cina quanti abitanti conta rispetto all’italia????????????? è anche una questione di proporzioni.
    eddai siamo realisti.
    e poi io non ho aperto un blog per avere 10.000 commenti a post…..altrimenti seguirei un pò di più quello che tu ti delizi a spiegarci :))
    Bibi

  4. @Bibi: Uff.. si si, i numeri contano però avere tanti commenti significa stimolare l’intresse delle persone.

    Diciamo che mi piacerebbe scrivere un post dove a rispondermi sono centinaia di persone.

    Belllo

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: