Il mondo secondo me

Gita in montagna

16 Set , 2007  

Si possono passare 50 minuti per acquistare un paio di scarpe, quando sai già che scarpe vuoi?

Ve l’assicuro che sapevo benissimo quali scarpe volevo, tanto che sono entrato nel negozio e ho chiesto di provare proprio quel modello di scarpa.
Mi pareva di esser stato abbastanza specifico e preciso nella mia richiesta ma, no era così.

Mamma mia, abbiamo parlato di tantissime cose io e il commesso, la maggior parte delle quali di mio completo disinteresse.

Dopo ben 50 minuti passati a provare scarpe di qualsiasi tipo, faccio capire al shop-assistant che ero stufo e che volevo andarmene via.

Finalmente con le mie scarpe in mano ero pronto per andarmene dalla mia cittadina e salire un po’ più in su.

Arrivo a casa, mi vesto da alpinista e con Aldo si parte in macchina per raggiungere il Monte Serva in Belluno.

Su per il Colle di Roanza con la macchina e appena finisce il nero asfalto, parcheggiamo e un tappeto di sassi bianchi ci segna la strada per la meta: la conquista della vetta del Monte Serva a 2000 mt.

Sacco in spalla, anzi.. sacco in spalla ad Aldo (mi sono comunque più volte offerto di fare il cambio spalla), partiamo.

Dopo una bella mezzoretta di cammino, con le mie scarpe nuove ad altissima aderenza (acquisto ottimo), arriviamo ad una vera e propria mostra offerta dalla Natura, Vedetevi le foto 🙂

Belluno dall'alto PICT0064 Belluno dall'allto2 DSC_2421

Dopo alcuni click miei e di Aldo, si prosegue.

La salita inizia a farsi sentire e la testa dice:” Ma chi te l’ha fatto fare, potevi startene sdraiato in poltrona a vederti uno di quegli sfiziosi quiz televisivi!?”.

Questo è il classico dubbio che viene all’uomo in carenza di zuccheri. Ecco che l’accorto compagno di cordata mi passa una miracolosa barretta ultracalorica e tutto cambia….

Su sempre più su, fino ad arrivare a un piccolo spiazzo dove sostiamo e altri klick risuonano per tutta la valle completamente silenziosa. Klik, klik, klik

Iniziamo ad avere freddo ed ormai si sta facendo sera, decidiamo di proseguire. Io e Aldo da soli in mezzo ai monti ma, capiamo dopo poco che non eravamo per niente soli anzi…

Mille pecore e asini ci accolgono dopo poco e vedersi arrivare il testone di un asino a tutta velocità, all’altezza giusta, devo dire che ci ha giusto un pò terrorizzati, tanto che ce la siamo data a gambe levate.

DSC_2430 DSC_2429

Abbiamo poi capito che l’asinello non era per niente belligerante ma era solo felice di vederci.

Via andare, alla ricerca della pignatta d’oro da dove nasce l’arcobaleno.
Seguiamo le pecore che ci circondavano e dopo poco alla nostra vista compare una casetta col camino fumante.

E’ la casa del pastore, ragazzo 40enne che lasciò il suo lavoro e da allora vive da solo in mezzo alla natura, solo e soletto con il cane, pecore e asini.

Pochi minuti per riposarsi e poi ci rendiamo conto che il buio è dietro le porte quindi.. Via andare, si ritorna a casa e la discesa è tutta di corsa. In meno di 20 min avevamo gia percorso un terzo del faticoso tragitto fatto in salita e dopo altri 30min dopo eravamo a casa base, a raccontarcela in un bar “tipico” con un bel rosso fra le mani.

Splendida giornata.

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  


4 Commenti

  1. Aldo ha detto:

    Casera Pian dei Fioc, ben 400 metri sotto la vetta che ovviamente la prossima volta raggiungeremo.
    Gran bel giretto, anche se a distanza di 3 giorni ho ancora le gambe ingessate. Sarà perché ci siamo “bevuti” la discesa in 20 minuti o per i due rossi a stomaco semi-deserto ?
    Ciao e alla prossima, Aldo

  2. Tutto sotto controllo, Aldo.. A dire la verità ho le gambe un pò indolenzite 🙂

    Preparati che domani si va a correre… Ovviamente tutti sono invitati. Partenza alle 17:30

  3. Carli ha detto:

    La foto con l’asinello è proprio carina…non notate anche voi qualche somiglianza!!!

  4. @Carli: Abbiamo tutti e due le orecchie lunghe e il nasone.. Nulla di più..

    Divertiti anche per me in Spagna!!!!

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: