marketing

Downsizing: acquisto ragionato ora imposto dalla crisi poi chi lo sà

19 Mar , 2013  

Downsizing

Leggo qualche giorno fa su Repubblica: il downsizing – l’era del ridimensionamento.

Con molta probabilità è derivante dalla crisi, prende piede in America e consiste nel vivere con il necessario. Compero solo ciò di cui ho bisogno.
Interessante sotto due aspetti: l’approccio all’acquisto e l’approccio al mercato da parte delle imprese.

Approccio all’acquisto: nel frangente di tempo che la persona decide se veramente ha bisogno di quel prodotto, il “downsizer” si chiede:”Ma mi serve veramente?“. Una domanda a mio avviso terribile. La domanda che metterà fine all’acquisto d’impulso e renderà più spaziose le nostre case ormai riempite di cianfrusaglie.

Approccio al mercato: questa in realtà è una mia speranza personale. Forse la crisi ha anche i suoi buoni frutti: le persone comperano solo se ne hanno bisogno. Iniziamo, imprese, a capire cosa è di valore per il nostre target, chiediamo al target di cosa ha bisogno. Dar vita ad un prodotto solo perchè se non lo facciamo perdiamo quote di mercato a favore dei competitors è una corsa che non ha futuro se nel prodotto non c’è “valore”. Ci sono realtà d’impresa che “scimiottano” i concorrenti sviluppando prodotti succedanei con valore così effimero che il ciclo di vita dello steso prodotto o collezione è estremamente limitato e breve.

Certo creare valore è la vera professione del “marketer”, fare marketing è analizzare il mercato e creare valore per il target. La mia speranza è che questo “downsizing” prenda sempre più piede e di riflesso sui display dei negozi inizieremo a trovare ciò di cui tutti noi abbiamo veramente bisogno.

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  



Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: