Il mondo secondo me

Dove vorrei essere adesso

20 Set , 2007  

Una Musica Zigana, bagnata da un Gewurtztraminer in “cristallei” calici,

lucente serata in riva al lago,
odore di fiori e pesche,
gente felice e euforica in girotondi nelle frasche.

Battiti di mani che segnano il tempo e il cambio di dama.

Musicanti dai volti segnati e mani svelte per vivere e addomesticate su violini e chitarre che trasformano l’epoca e colorano l’atmosfera.

Luna piena di un colore che bianco non è che illumina di un’ antica luce i nostri volti e i nostri occhi sempre, sempre, sempre più vicini .

Bambini che corrono chissà dove con pezzi di torta fra le mani, da pendenti fragole.

Frenesia per la volontà di voler appartenere e far propria una canzone dalle battute contate in maledette finite note.

Momenti che terrai nel cuore come vivi ricordi di una canzone che ha accompagnato un momento.

Momento che non rivivrai mai più perché ora tutte le persone sono diverse, con qualche ruga in più o figlio da accudire.

Ma c’eravamo anche noi nei girotondi sempre più veloci.

Ecco dove vorrei ritornare 🙂

Ti è piaciuto il post? Votami su: Google Plus

By  


Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: